Grande convenienza e alta qualità: profumi da donna su Nandida.com

Profumi Donna

Avete mai acquistato profumi online? 

Solitamente per la gran parte dei beni, rimango una persona tradizionalista e preferisco recarmi nei negozi, per valutare correttamente l’acquisto con i miei occhi. Ma in questo periodo di crisi, ho pensato che non sarebbe stato male risparmiare qualche soldo per acquistare prodotti identici a quelli che posso trovare nei negozi, stando seduta a casa e ordinandoli online.

Così, mi sono messa a comparare su internet i prezzi dei vari profumi, in particolare quelli da donna, e ho scoperto un e-commerce davvero competitivo, Nandida.com che propone dei prezzi assolutamente incredibili.

Profumi da donna per tutti i gusti

Nandida dispone di un catalogo di prodotti davvero ampio e di ogni genere, ma sicuramente il reparto più eccellente è quello che riguarda la cosmesi e la profumeria online, con una quantità incredibile di profumi sia maschili che femminili.

In particolare, il reparto di profumi femminili da donna di nandida.com è in grado di venire incontro ai gusti e alle idee di ogni donna: difficilmente non troverete un profumo che si confà alle vostre esigenze.

La piattaforma di nandida.com riesce a proporre una gamma infinita di profumi, i quali risultano essere suddivisi in marchi conosciuti e meno noti che, in entrambi i casi, riescono ad essere in grado di poter far ottenere alla donna il proprio obiettivo, ovvero quello che consiste nel poter comprare il profumo desiderato a prezzi convenienti.

Perchè ho scelto di acquistare profumi su Nandida.com

La mia esperienza di acquisto su Nandida.com è stata eccellente e questi sono stati gli aspetti che più mi hanno convinto:

  • Acquistare i vari profumi è stato semplice come fare una passeggiata, essendo questo sito web davvero semplice ed intuitivo da usare: con pochissimi passaggi si potrà essere in grado di portare a casa un profumo (o qualsiasi altro prodotto disponibile sul sito) con un enorme risparmio di tempo e di soldi.
  • L’opzione di pagamento non è una sola: sarà possibile effettuare il pagamento nel modo in cui si preferisce, sfruttando conti online, carte prepagate e conti bancari per l’acquisto, così come sarà possibile pagare in contrassegno al corriere che effettuerà la consegna
  • La consegna avverrà in tempi assai rapidi anche nelle isole ed è gratuita per ordini superiori ai 50€: in una settimana circa si potrà toccare con mano tutta la merce che viene comprata.
  • Affidabilità e sicurezza, oltre ad essere un’azienda made in Italy, aspetto che fa sempre piacere

Gli altri prodotti presenti su Nandida.com

Le donne possono scegliere anche tantissimi tipi di articoli aggiuntivi da acquistare, e anche in questo caso lo shopping sarà caratterizzato da risparmio e qualità, due aspetti irrinunciabili per Nandida.

Gli altri reparti sono:

Cosmesi, Make Up, Sanitaria, Orologi e Gioielli, Casa e Arredo, Brico auto e Giardino, Giochi e infanzia.

 

Continue Reading

La cartomanzia e qualche consiglio per avvicinarsi a quest’arte divinatoria

tarocchi-cartomanzia-3

La cartomanzia fa parte di un mondo antichissimo che si perde nella notte dei tempi e non ci sono date d’inizio per identificare quest’arte divinatoria.
L’uomo, da sempre, prova fascino per l’ignoto e la cartomanzia riesce in un certo senso a colmare questa lacuna anche se non pienamente.
Nessuno sarà mai in grado di sapere il proprio futuro perché anche le menti più eccelse non possono accedere a questo privilegio.
Tuttavia, i cartomanti hanno il dono della sensitività che permette loro di predire un ‘abbozzo’ di quello che potrebbe accadere in un tempo limitato a pochi mesi.
Questa loro sensitività li porta a scrutare nella mente dei consultanti e a carpire le loro emozioni, gli avvenimenti che hanno segnato il loro passato e quelli che stanno per accadere nell’immediato.

Se si dovesse affermare che i cartomanti possano cambiare il corso degli eventi, sarebbe una colossale menzogna perché a nessuno è concessa questa prerogativa a meno che non si intenda accedere a quelle pratiche occulte come i rinomati sortilegi che, ammesso abbiano valenza, potrebbero costringere una situazione a cambiare percorso a favore di chi chiede che un avvenimento si verifichi.
Un esempio pratico sono gli amori non corrisposti che attraverso degli specifici rituali presumibilmente magici, dovrebbero ricostruire un rapporto.
Il ‘mojo’ per esempio è uno di questi riti che viene effettuato con un sacchetto di stoffa costituito da un pezzo di un indumento usato della persona che si vuole far tornare e con dentro alcuni oggetti specifici tipo pietre, capelli della persona amata, ovatta intrisa di sangue mestruale, di liquido seminale o urina e quant’altro.
Questi incantesimi, riti magici o come dir si voglia, fanno parte di tecniche di magia che non hanno nulla a che fare con la cartomanzia sebbene sia doveroso sottolineare, che alcuni ‘pseudo cartomanti’ agiscono anche in tal senso.
Combinare la cartomanzia con altre arti esoteriche è una scelta puramente personale e che di solito attuano quegli operatori dell’occulto sui quali è necessario verificare la loro affidabilità.
Senza nulla togliere alla magia e alle sue pratiche occulte, bisogna badare bene a ciò che si mette in atto indipendentemente se si creda o meno, perché questi episodi non approdano a nulla di buono.

Ancora più pericolosi e deleteri sono i veri e propri malefici ossia quei riti effettuati su manufatti di cera, bamboline o limoni trafitti da spilloni che hanno il compito di nuocere ad una determinata persona e addirittura di causare la morte.
Questi sortilegi hanno radici profonde tanto è vero che sono stati ritrovati reperti storici risalenti ad epoche antichissime quando venivano praticati da fattucchiere e gente dedita al satanismo.
La nostra chiesa cattolica ammette che queste pratiche possano nuocere ad una persona perché secondo la dottrina cristiana, il demonio è la contrapposizione di Dio ed esorta a starne lontani.
Studiosi moderni di parapsicologia hanno analizzato persone costantemente afflitte da situazioni rilevanti di angoscia e dispiaceri anche di grave entità.
Scavando nel loro passato sono venuti a conoscenza che erano stati artefici tramite l’aiuto di alcuni operatori dell’occulto, di malefici verso terze persone e che quindi, avevano fatto uso di magia nera.
Queste condizioni sempre secondo gli studiosi, apportano negatività alle persone dedite a queste pratiche con la diffusione di ‘larve’ nelle loro abitazioni così come accade durante le sedute spiritiche comprese quelle che talvolta si fanno per gioco con il tabellone ed il bicchierino capovolto.

Continue Reading

Tornare in piedi con la cartomanzia

carte-cartomanzia

La vita può riservare delle brutte sorprese. Quando meno ce lo aspettiamo, possiamo ricevere un duro colpo. Che cosa bisogna fare per tornare in piedi e curare ogni nostra ferita?

Chi crede nel potere della cartomanzia, sa di certo che un consulto da un cartomante esperto e preparato può aiutare a vedere oltre. In particolar modo può farci scoprire degli eventi che neanche immaginavamo, il tutto con il fine di prepararci al meglio per ogni evenienza.

Scendendo nei dettagli, oramai esistono dei servizi di tarocchi che possono essere utilizzati anche a distanza. Basta accedere ad un sito web, come ad esempio www.esotericus.it, per poter scegliere gli esperti con cui aprirci.

Ognuno di loro ha effettuato dei viaggi di formazione per scoprire la vera entità delle carte, per poter fornire al cliente un consulto sempre aggiornato, fresco e di qualità. Un passo notevole è quello della specializzazione: ogni cartomante sceglie una o più tematiche della vita, chi si prepara sull’amore, chi sulla fortuna e via dicendo.

Questo è un processo che aiuta sin da subito l’utente, indirizzandolo verso la persona che ritiene migliore per risolvere le sue problematiche.

Ad esempio, vuoi calcolare entro quanto tempo potrai trovare un nuovo lavoro? Allora puoi parlare con un’esperta della finanza e dei soldi, che senza ombra di dubbio potrà determinare ogni influenza positiva o negativa sul percorso della carriera. Lo stesso discorso può essere applicato alle relazioni sentimentali oppure quelle con gli amici.

Quando si dialoga al telefono con una persona come queste, bisogna sempre ammettere la verità: non ha senso dire le bugie, poiché ci si vergogna di certi avvenimenti. Oltre che ad un consulto fatto male, si può peggiorare la propria situazione. Loro sono degli esperti che non spiffereranno di sicuro i tuoi dati e/o i tuoi ‘segreti’; inoltre, nessuno conosce il tuo numero di telefono.

Parlare con una persona come queste vuol dire tornare sulla retta via, abbandonare ogni sentiero secondario che ci porta fuori strada e acchiappare gli obiettivi nel giro di poco tempo. Forse la cosa più bella della cartomanzia è proprio la calma ed il relax che appaga il nostro essere: in fin dei conti, perché preoccuparsi ulteriormente quando sappiamo l’esito finale degli avvenimenti?

Lo stress e l’ansia saranno solamente un vago ricordo, inoltre possiamo conoscere le risposte alle nostre domande fondamentali, anche quelle più difficili.

Le carte stanno salvando la vita a milioni di persone che, ogni giorno visto il prezzo economico, chiamano gli esperti per controllare il loro sentiero principale della loro esistenza.

Continue Reading

I candidati di Roma, Milano e Torino si scontrano per il ballottaggio

voto-elezioni-comunali

A Roma le Olimpiadi tengono banco.

Raggi e Giachetti giocano la partita sportiva per conquistare voti.

I temi del confronto non mancano, si va dalle municipalizzate alla raccolta dei rifiuti ma a tenere banco è l’ormai controversa candidatura della capitale ad ospitare le Olimpiadi. Roberto Giachetti del Partito Democratico accusa Virginia Raggi del Movimento 5 Stelle di aver cambiato la propria posizione.

Il candidato di centrosinistra sostiene che la sua avversaria al ballottaggio sia passata da un secco no per la manifestazione atletica del 2024 ad un “no per il momento”. Ma la polemica non riguarda solo lo sport. Giachetti, infatti, parla anche della rinegoziazione del debito della capitale con le banche. Raggi ha proposto questa strada per ridurre il pesante passivo comunale, ma il democratico dice che tale azione porterebbe Roma al fallimento.voto-elezioni-comunali

La sfida è molto accesa, perché domenica si dovrà decidere chi sarà il prossimo sindaco romano. Il ballottaggio si presenta difficile e non mancano i colpi bassi. Ad unire i due candidati ci pensano i Rom. Entrambi gli aspiranti primi cittadino promettono di dare case ed aiutare chi ha veramente bisogno tra i nomadi e le baraccopoli dovranno sparire.

A Torino il ministro Boschi infiamma il dibattito.

I finanziamenti per il parco della Salute sono a rischio.

Il capoluogo subalpino vede un’altra importante sfida tra Pd e Movimento 5 Stelle. In campo ci sono il sindaco uscente Piero Fassino per il centrosinistra e Chiara Appendino per i pentastellati. Davanti alle telecamere di Sky TG24 Maria Elena Boschi ha dichiarato, in un confronto con l’aspirante primo cittadino torinese del M5S, che i 250 milioni di euro di finanziamento statale previsti per il parco della Salute potrebbero non arrivare nel caso in cui Appendino vincesse le elezioni. Un ricatto dell’esecutivo secondo l’aspirante sindaco. La polemica ha avuto un grande eco nella città piemontese in vista del ballottaggio, dove si sono susseguite numerose dichiarazioni delle due fazioni.

Lo scontro tra i duellanti è acceso anche su altri temi come il reddito di cittadinanza, la crisi sociale la Fiat e la Tav. Fassino dice di aver governato Torino in anni difficili e di avere quindi l’esperienza per continuare a farlo. La sua avversaria si ritiene pronta ad amministrare una città divisa.

I Navigli dividono i candidati milanesi.

Centrosinistra e centrodestra allo scontro sulla riapertura dei canali.

Giuseppe Sala del Partito Democratico e Stefano Parisi del centrodestra si sfidano per il ballottaggio a Milano.
La questione calda che nelle ultime ore vede differenziarsi e polemizzare i due aspiranti alla carica di primo cittadino riguarda i Navigli. Per l’ex manager di Expo 2015 si tratta di un progetto molto costoso, per il quale si devono reperire risorse europee ed altri tipi di finanziamento.

Se vi saranno tali condizione si sottoporrà la decisione ai cittadini attraverso un referendum. Il presidente di Chili S.p.A. invece ritiene che Milano non si possa permettere e non abbia bisogno di tale iniziativa. Costa troppo e la città deve pensare a crescere, ad attrarre investimenti, senza vedere l’apertura di nuovi ed immensi cantieri. Ci vuole lo sviluppo immobiliare.

Nell’ambito delle case popolari, la sfida riguarda il reperimento delle risorse. Sala pende per la vendita di quote delle tangenziali, Parisi per investimenti privati.

Continue Reading

Cosa sono i general contractor

general contractor in italia

Sono degli intermediari, delle imprese che si occupano di, progettare, ristrutturare e allestire qualsiasi stabile a partire da abitazioni private, a quelle industriali, come edifici, uffici ecc. I general contractor prendono in carico delle consegne fino alla fine del progetto chiamato chiavi in mano.
Chi si affida nelle mani di queste imprese, ha la sicurezza di ricevere un lavoro portato a termine nel massimo della professionalità e della chiarezza.

 

Il vantaggio di affidarsi ai general contractor
Imprese importanti come ad esempio la SATOR, si assume qualsiasi tipo di responsabilità, in modo da poter garantire al proprio cliente la massima tranquillità, poiché sono loro stessi ad occuparsi di qualsiasi cosa con i vari fornitori e collaboratori.
Per avere dei lavori eseguiti secondo le regole, sarebbe necessario rivolgersi a più imprese nello stesso momento, ciò diventerebbe insostenibile sia a livello di gestione, che a livello economico, ecco perché in determinati casi è fondamentale rivolgersi ad imprese general contractor, purché siano assolutamente serie e affidabili come la Sator.

 

Nessun rischio
Il rischio d’impresa viene assorbito completamente dai general contractor, perché nel budget stabilito rientra anche questa importante condizione, ecco perché è praticamente impossibile rimanere delusi da tale impresa.
La SATOR collabora con molteplici società e questo permette loro di avere i migliori restauratori, interior designer, arredatori, ingegneri, inoltre vanta uno staff altamente qualificato.

 

Campo libero
Affidarsi ai general contractor, significa dare loro campo libero sia sui vari restauri e ristrutturazioni che sull’arredamento. I loro metodi sono decisamente molto moderni e collaborano con agenzie assolutamente conosciute e importanti.
Il loro scopo è quello di consegnare il lavoro in modo praticamente perfetto, dunque si preoccupano che ogni singolo dettaglio venga eseguito alla perfezione, per fare ciò, necessitano non solo di aziende e personale competente con le quali svolgere ogni singolo lavoro, ma anche di avere la certezza che tutto il materiale che viene utilizzato sia di ottima scelta.

 

Rispetto delle tempistiche
Ciò che rende ancora più interessante dell’affidarsi ai general contractor è che oltre a lavorare nella più totale trasparenza e professionalità, i tempi di consegna sono molto precisi. Il budget a disposizione per il completo lavoro viene rispettato, la consegna effettuata con slogan “chiavi in mano” avviene sempre fatta nei tempi previsti senza alcun tipo di problema.
Non serve affidarsi a imprese che non hanno alcun tipo di referenza. E’ importante affidarsi sempre a imprese competenti in grado di garantire sicurezza e di portare a termine il lavoro preso in carico.
Per avere informazioni dettagliate è possibile contattare i general conctractor e richiedere un preventivo senza alcun impegno.

Continue Reading

Proprietà della bava di lumaca

bava di lumaca

La bava di lumaca, una secrezione rilasciata da piccoli animaletti quali chiocciole o lumache, che permette loro di poterci strisciare sopra. In realtà questa secrezione è molto di più che una semplice bava o meglio è le sue innumerevoli proprietà e benefici sono a dir poco incredibili.
In realtà non è una novità, ma bensì l’utilizzo della bava di lumaca veniva utilizzata addirittura nell’antichità per curare malesseri come ad esempio l’ulcera, gastriti e vari disturbi dell’apparato digerente, ma altresì dalle donne veniva usato anche come elisir di bellezza.
Oggi è diventata una vera e propria abitudine, basti pensare che in diversi paesi orientali, sono nati molti centri di bellezza che utilizzano le questa terapia per curare nella pelle diversi tipi di sfoghi, alcuni dei quali: acne, rossori e altri “rash cutanei” e vengono utilizzate le lumache, che dolcemente strisciano direttamente sulla pelle, rilasciando così la così detta “bava”

 

Le sue proprietà

La bava di lumaca è così efficace, perché è composta da diversi componenti naturali che sono: il collagene, che è lo stesso che si va a cercare nelle creme antietà; la bava di lumaca la produce naturalmente, elemento essenziale per la pelle.
Elastina, una proteina alquanto importante perché si occupa dei tessuti elastici della pelle.
Allantoina, soluzione antiossidante che rende la pelle decisamente più giovane.
Acido Glicolico, una sorta di scrub naturale che aiuta la pelle ad esfoliarsi da cellule morte.
Le sue vitamine permettono di essere non solo un ottimo prodotto a livello estetico, ma anche un potente disinfettante.

 

Per gli inestetismi della pelle

Che sia un prodotto formidabile per l’estetica è sicuramente chiaro, ma non tutti sanno che la proprietà della bava di lumaca va oltre: questa sostanza se viene applicata sulle smagliature, ne attenua i segni se queste risultano essere molto profonde, se invece sono delle smagliature leggere, la bava di lumaca le fa sparire completamente.
Stessa cosa vale per le bruciature, non solo disinfetta la ferita, ma attenua il rossore e i segni.
Allevia il bruciore dovuto alle scottature solari e impedisce la formazione cicatrici.

 

Prodotto omeopatico

bava di lumacaPerché si possa avere una buona quantità di bava di lumaca, esistono diversi allevamenti di chiocciole. Una volta che questa secrezione viene estratta è indispensabile sottoporla ad un trattamento perché possa essere messa in commercio. Completato tale processo, la bava di lumaca non solo diventa un prodotto estetico, ma anche un prodotto omeopatico da poter essere ingerito, come ad esempio: sciroppo alla bava di lumaca, efficacissimo contro la tosse, reflusso gastrico, gastrite, ulcere, ecc.
La bava di lumaca è diventato un prodotto decisamente comune, perciò è possibile acquistarlo sia in una qualsiasi erboristeria, sia in farmacia, essendo un prodotto naturale è possibile reperirlo anche in internet.
E’ importante chiarire che la bava di lumaca, non sostituisce alcun medicinale. E’ dunque fondamentale, se si hanno particolari di problemi di salute contattare il proprio medico di fiducia e affidarsi alle cure che tale professionista dispensa per una buona guarigione.

 

Potrebbe anche interessarti le proprietà della aloe vera

Continue Reading

Slot, poker o scommesse? Tutte le probabilità di vincita

Slot machine, poker e scommesse. Segreti del gioco e percentuali di successo

La prospettiva di sostanziosi guadagni costituisce uno dei principali incentivi al gioco. Non si esclude che si possa giocare anche per passione, ma sicuramente la vincita di una bella somma è più auspicabile di una devastante sconfitta.

Partendo da questi presupposti, in questo articolo analizzeremo le probabilità di vincita dei giochi più diffusi a livello mondiale: slotpoker (la variante Texas Hold’em) e scommesse online (con particolare riferimento alle scommesse calcio).

Una volta chiarite le modalità e le probabilità di vincita dei diversi giochi sopra elencati, si passerà ad una analisi comparativa al fine di delinearne differenze, vantaggi e svantaggi.

 

Slot machine. I segreti del gioco e la determinazione delle vincite

casino online sicuri

Le slot machine hanno fatto la loro prima comparsa nel mondo del gioco agli inizi del 1900. I primi prototipi erano costituiti da ingranaggi meccanici fatti di rulli, leve e bilancini. Le moderne slot hanno sostituito gli ingranaggi meccanici con avanzatissimi software e rappresentazioni grafiche ad altissima definizione. L’innovazione tecnologica che ha investito questo particolare settore del gioco ha fatto sì che le slot meccaniche possano essere ammirate solo nei musei della tecnica o in alcuni casinò che le mettono in bella mostra come cimeli storici.

In passato, le combinazioni vincenti erano determinate da leve e bobine, che a fronte di un sostanzioso incasso elargivano le tanto attese vincite. Al giorno d’oggi, le combinazioni vincenti sono determinate da software che garantiscono la casualità delle sortite seriali (o numeriche) mentre il flusso di denaro (vincita) dipende dal pay-out impostato dall’esercente del servizio slot. Pertanto la probabilità di successo, o meglio di vincita, dipendono da questi due elementi.

In pratica, le combinazioni vincenti sono determinate da particolari software definiti PRNG (Pseudo Random Number Generator), ossia generatori di numeri (e serie) pseudo-casuali. Basandosi su calcoli di probabilità e modelli statistici, questi algoritmi generano le combinazioni vincenti in maniera totalmente casuale. Le cosiddette combinazioni pregiate, che generano cioè enormi margini di guadagno, sono soggette ad un altro elemento caratteristico delle slot: il pay-out.

Il pay-out è una percentuale preimpostata dall’esercente del servizio; tale percentuale determina il valore delle vincite elargite dalla slot in rapporto alla massima vincita erogabile dal sistema. Ciò significa che una slot tarata con un pay-out pari al 70%, per ogni 1000€ incassati, elargisce 700 € di vincite. Tuttavia, la vincita non può essere preventivata, o meglio il pay-out lavora sulla media degli incassi della slot e non sulla singola sessione di gioco.

Bisogna quindi prestare molta attenzione a questo aspetto e non lasciarsi prendere la mano nella convinzione che giocando tanto sicuramente si otterranno grandi vincite. Spesso, infatti, capita che a fronte di una manciata di euro giocati si concretizzino migliaia di euro in vincita, mentre a fronte di migliaia di euro giocati non si realizzi un bel niente.

Sulla scorta di quanto detto, possiamo affermare che il gioco delle slot, sui casinò online sicuri (AAMS), è governato dalla casualità e che la probabilità di vincita è soggetta al flusso di denaro incassato in un intervallo di tempo superiore alla singola sessione di gioco. In tale contesto, la probabilità di vincita può essere aumentata ricorrendo a idonee tecniche di gioco che possono essere così raccolte:

  • Non esagerare con la scommessa, in quanto il pay-out si basa sulla media delle giocate (ad esempio nelle 24 ore o 36 ore, ecc.);
  • Concentrarsi su una sola slot e non cambiare continuamente il gioco, in quanto si disperdono risorse e si abbassano le probabilità di vincita;
  • Conoscere i meccanismi di gioco della slot e individuare quei momenti che fanno intuire la buona predisposizione o meno della slot nell’elargire sostanziose vincite.

 

Poker (Texas Hold’em)

In questo paragrafo dedicheremo la nostra attenzione alle combinazioni vincenti del poker, con le rispettive probabilità di uscita. Come ben noto, il poker classico è stato arricchito da una grande varietà di Stud poker e Community card poker. Nelle righe seguenti analizzeremo una delle varianti più giocate online: il Texas Hold’em.

Le osservazioni fatte in merito a questa variante possono essere estese a tutti gli altri giochi poker, ovviamente riadattandole alle specifiche regole di ognuno. Sostanzialmente, il Texas Hold’em (e in generale il poker) è un gioco di abilità. In genere, nei giochi di carte, soprattutto se giocati in modo live, le probabilità di vincere dipendono da due elementi principali: numero di carte in gioco e numero di giocatori.

Nel caso del Texas Hold’em, le carte sono 52 e il numero di giocatori varia, solitamente, da 2 a 10. Non è assolutamente semplice spiegare come si fa a calcolare le probabilità di chiusura punto e vincita durante una mano di Texas Hold’em (o in genere di poker). Innanzitutto, è necessario definire due termini di particolare importanza:

  • Odds: le probabilità reali di realizzazione dell’evento;
  • Outs: il numero di carte a disposizione (teoricamente contenute nel mazzo) per la chiusura del punto.

La formula che si applica per calcolare la percentuale di chiusura punto è la seguente:

ODDS = (OUTS x CARTE DA SCOPRIRE) x 2

Si sottolinea il fatto che si moltiplica per due al fine di esprimere la percentuale, essendo le carte del mazzo 52 si moltiplica per due (104) e si arrotonda a 100.

Ipotizziamo un esempio pratico al fine di comprendere al meglio la formula espressa e la sua applicazione pratica. Immaginiamo di trovarci nella fase del flop e di aver realizzato un 4/5 (quattro quinti di colore). Il nostro intento è di realizzare un colore. Per ogni seme ci sono 13 carte presenti nel mazzo, se ci si trova in una situazione di 4/5 vuol dire che le carte rimaste in gioco sono 9 e trovandoci al flop ci sono altre due carte da scoprire (turn e river). Applicando la formula sopra esposta:(9 x 2) x 2 = 36, la probabilità di chiudere il colore è del 36%.

Con tale calcolo si è effettuata una prima stima, che va opportunamente aggiustata in base al numero di giocatori seduti al tavolo (anche se non partecipano al piatto), per il semplice fatto che hanno diminuito il numero, almeno teoricamente, delle carte in gioco. La percentuale, nel caso specifico espresso, va diminuita del 2% per ogni giocatore seduto al tavolo. Questo aggiustamento percentuale è praticato dallo scrivente e si basa sull’esperienza personale che proviene da una consolidata pratica di tornei e partite cash.

Quindi, ipotizzando di ripercorrere l’esempio fatto con la presenza di 8 giocatori seduti al tavolo, la percentuale ricavata (36%) va diminuita del 14 %(7×2); quindi, la probabilità di chiudere il punto desiderato è pari al 22 %. Con tale calcolo abbiamo determinato la probabilità di chiudere il punto desiderato ma non la probabilità di vincita del piatto. Tale percentuale va determinata cercando di individuare le intenzioni degli avversari, ed applicando lo stesso calcolo matematico proprio alle aspettative di chiusura punto dei giocatori rivali.

Una volta determinate le percentuali di chiusura dei punti, va quindi valutata la potenzialità di vincere il piatto. Questa è la vera abilità dei giocatori professionisti: riuscire ad individuare in modo quasi certo le intenzioni del giocatore avversario per poi passare all’azione con rilanci e puntate dissuasive (bluff). Non abbiamo dubbi nel sostenere che il poker è un arte ed a volte bisogna avere la fermezza di abbandonare il piatto anche se si possiede un buon punto, qualora si sospetti che l’avversario abbia realizzato un punto superiore. La vera probabilità di vincere al poker è data dall’abilità del giocatore che sa quando osare o meno.

 

Scommesse sportive. La puntata e le quote come fattore di probabilità di vincita

Le scommesse sportive sono, nell’ambito dei giochi d’azzardo, tra le più datate e catalizzatrici di flussi di denaro. Gli eventi calcistici sono per certo i più giocati in tutto il mondo, dunque ci concentreremo principalmente sulle scommesse calcio online, fermo restando che, come già ribadito in precedenza, le conclusioni cui perverremo possono essere estese a tutte le tipologie di scommesse sportive.

L’elemento principe che determina la vincita, o meglio il valore di vincita, è la quota. La quota dell’evento è determinata in modo unilaterale dal bookmaker e il giocatore non la può influenzare, almeno teoricamente. Pertanto, la quota scommessa va presa così come viene proposta, e per quanto frutto di un attento calcolo matematico, non costituisce la probabilità di vincita bensì un ausilio alla determinazione della probabilità di vittoria.

Un elemento che incide notevolmente sulla probabilità di chiusura ticket è costituito dal numero di eventi che si giocano. Come ben noto, le giocate possono essere singole o multiple (in alcuni casi combo). Se si gioca un singolo evento sportivo (ad esempio Napoli vince in casa contro la Roma) la probabilità di vincita è stimata al 33%, in quanto i risultati possibili sono tre (1, X, 2). Se invece di un singolo evento si giocano due eventi sportivi, la percentuale di probabilità di vittoria cala passando dal 33% al 11% (difatti con due eventi le possibili combinazioni sono 9 e non più 3). Se si incominciano a giocare molti eventi la probabilità di chiusura del ticket si riduce in modo esponenziale. Sulla scorta di ciò, appare chiaro che giocare su singolo evento sportivo massimizza le chance di riuscita.

Per tale motivo, la giocata su singolo evento è la preferita dagli scommettitori professionisti. Difatti il professionista delle scommesse seleziona un singolo evento e analizza tutte le variabili interne ed esterne che possono incidere sul risultato finale, e dopo un attenta valutazione effettua la giocata senza dare credito alla quota proposta dal bookmaker che a volte può condurre all’errore. Ad esempio, spesso capita che eventi proposti a 1.20 (che è una quota bassissima) si risolvano con una eclatante sconfitta. Anche in questo caso la scommessa è un gioco di abilità che basa il risultato finale sulla conoscenza del mondo sportivo e dell’evento su cui si scommette. Tutti coloro che basano la scommessa solo ed esclusivamente sulla quota più vantaggiosa sono destinati a perdere.

 

Conclusioni

La prima conclusione a cui si perviene, dopo le riflessioni esposte, è che ogni gioco ha le sue dinamiche e le probabilità di vincita sono quasi esclusive del gioco stesso. Tra gli esempi proposti, le slot machine sono il gioco aleatorio e casuale per eccellenza, dove le probabilità di vincita sono determinate da elementi esterni e non da particolari abilità del giocatore. Al giocatore di slot sono concessi pochi accorgimenti al fine di evitare grosse perdite.

Il poker è un gioco di abilità matematiche e la probabilità di vincita si realizza nel calcolare la percentuale di chiusura punto e comprensione delle intenzioni degli avversari.

Le scommesse calcistiche invece sono il massimo esempio di conoscenza del gioco, inteso come piena consapevolezza delle capacità delle squadre che si affrontano. La probabilità di vincita nelle scommesse sportive è aumentata dalla capacità di analisi del giocatore e nella individuazione degli elementi che possono incidere positivamente o negativamente sull’evento stesso.

Questo articolo è stato suggerito da Paddy Power. Se un appassionato di slot, poker o scommesse, visita il sito e inizia subito a giocare!

Continue Reading

Come pulire letti in ferro battuto: DormHouse Formia e Fondi ci aiuta

pulire-letti-formia-fondi-dormhouse-ferro-battuto

Il ferro battuto è un materiale ornamentale che non solo viene impiegato per realizzare oggetti come ringhiere per balconi, mobili da giardino, ma viene utilizzato anche per realizzare i letti di DormHouse, un’azienda a Formia e Fondi che da anni si occupa di rendere migliore, grazie ai suoi letti, il sonno di ogni consumatore.

Il ferro battuto è un metallo, e come tutti i metalli tende ad ossidarsi, con il passare del tempo ad arrugginirsi ed infine a corrodersi. Per questo è bene che vi sia una pulizia accurata che eviti questi processi spiacevoli, DormHouse ci spiegherà con pochi passaggi come pulire al meglio il nostro letto.

Pulire il vostro letto in ferro battuto non è mai stato così facile

Per iniziare al meglio la pulizia bisogna assicurarsi di avere dell’occorrente:

  1. Strofinaccio
  2. Detersivo per piatti
  3. Spazzola in ferro
  4. Olio
  5. Carta vetrata

La cosa fondamentale da fare prima di iniziare la pulizia del nostro letto è bene controllare se le condizioni del ferro battuto siano buone oppure pessime, ovvero se già sia attaccato dalla ruggine.

Se lo stato del vostro letto è in condizioni buone i passaggi per la pulizia sono semplici e veloci. Come primo passaggio bisogna spolverare la base letto con cura, pulendo anche i punti più nascosti, se necessario utilizzando anche un pennello, e dopo di che lavare l’intero letto con dell’acqua e del detersivo per piatti. Una volta asciugato per bene si passa dell’antiruggine su tutta la superficie, ma bisogna fare attenzione a non farlo gocciolare non mettendone troppo, come alternativa all’antiruggine si può passare del petrolio, questo eviterà l’ossidazione.

Se invece il vostro letto presenta delle macchie di ruggine vi è comunque un rimedio per ripulirlo. Se sulla superficie vi sono delle piccole macchiette basta semplicemente passarvi sopra del petrolio, in questo modo si creerà un vero e proprio strato protettivo. Se invece la ruggine vi sembrerà più estesa, il metodo di pulizia sarà più invasivo. Come prima cosa bisognerà passare della carta vetrata o una spazzola di ferro su tutta la superficie del letto e successivamente lavare con dell’acqua e detersivo, sciacquare abbondantemente e lucidare con dell’olio, dopo di ché è bene passare su tutta la superficie del petrolio per evitare che si ricrei la ruggine.

Continue Reading

Come togliere la muffa dai Mobili: I Consigli di Carlino Mobili Formia

rimuovere-muffa-mobili-formia

La muffa è un tipo di fungo che va ad aggredire qualsiasi superficie in quanto le spore di muffa si muovono liberamente nell’aria senza che noi le percepiamo. La muffa inizia a proliferare in ambienti umidi e soprattutto dove non vi è circolazione d’aria. E’ molto spiacevole scoprire che i nostri mobili sono stati attaccati dalla muffa ed è bene che vi si impegni immediatamente per toglierla. Ma come si toglie la muffa dai mobili in maniera definitiva?

CarlinoArreda è un’azienda che da anni si occupa della vendita di mobili Formia e dintorni, e quindi ogni mobile che possiede gli sta a cuore, per questo oggi vi propone una guida definitiva per eliminare la muffa dai mobili.

4 passaggi per eliminare la muffa definitivamente

Per prima cosa se i vostri mobili sono presenti in una zona umida è bene spostarli oppure inserire un deumidificatore all’interno della stanza in modo tale da evitare di nuovo che vengano attaccati dalla muffa.

1. Il primo passaggio è quello di pulire la muffa dei mobili all’aperto in modo tale da evitare che le spore rimangano in casa, oppure se non è possibile aprire porte e finestre in modo tale da ventilare la zona.

2. Il secondo passaggio prevede di controllare se la muffa è leggera o se sia in uno stato avanzato, se la muffa è presente in maniera leggera basta togliere la muffa con del sapone oppure con un panno inumidito e dell’alcool, ricordatevi sempre di indossare una mascherina e dei quanti, la muffa è molto rischiosa per la salute.

3. Se la muffa invece è in uno stato avanzato ovvero ha attaccato in maniera profonda il legno è necessario che l’intervento sia più invasivo. Dovrete carteggiare con la carta vetrata la superficie e aspettare qualche giorno che il legno prenda aria, al sole in quanto i raggi solari permettono l’uccisione delle spore.

4. L’ultimo passaggio è quello di applicare una cera che protegga il mobile già attaccato precedentemente dalla muffa, questo va a bloccare la crescita della muffa.

Per eliminare l’odore della muffa basta utilizzare del bicarbonato di sodio inserirlo nei cassetti e nell’armadio ( il bicarbonato è il grado di eliminare l’odore di muffa dai mobili di legno).

Continue Reading