Come pulire letti in ferro battuto: DormHouse Formia e Fondi ci aiuta

pulire-letti-formia-fondi-dormhouse-ferro-battuto

Il ferro battuto è un materiale ornamentale che non solo viene impiegato per realizzare oggetti come ringhiere per balconi, mobili da giardino, ma viene utilizzato anche per realizzare i letti di DormHouse, un’azienda a Formia e Fondi che da anni si occupa di rendere migliore, grazie ai suoi letti, il sonno di ogni consumatore.

Il ferro battuto è un metallo, e come tutti i metalli tende ad ossidarsi, con il passare del tempo ad arrugginirsi ed infine a corrodersi. Per questo è bene che vi sia una pulizia accurata che eviti questi processi spiacevoli, DormHouse ci spiegherà con pochi passaggi come pulire al meglio il nostro letto.

Pulire il vostro letto in ferro battuto non è mai stato così facile

Per iniziare al meglio la pulizia bisogna assicurarsi di avere dell’occorrente:

  1. Strofinaccio
  2. Detersivo per piatti
  3. Spazzola in ferro
  4. Olio
  5. Carta vetrata

La cosa fondamentale da fare prima di iniziare la pulizia del nostro letto è bene controllare se le condizioni del ferro battuto siano buone oppure pessime, ovvero se già sia attaccato dalla ruggine.

Se lo stato del vostro letto è in condizioni buone i passaggi per la pulizia sono semplici e veloci. Come primo passaggio bisogna spolverare la base letto con cura, pulendo anche i punti più nascosti, se necessario utilizzando anche un pennello, e dopo di che lavare l’intero letto con dell’acqua e del detersivo per piatti. Una volta asciugato per bene si passa dell’antiruggine su tutta la superficie, ma bisogna fare attenzione a non farlo gocciolare non mettendone troppo, come alternativa all’antiruggine si può passare del petrolio, questo eviterà l’ossidazione.

Se invece il vostro letto presenta delle macchie di ruggine vi è comunque un rimedio per ripulirlo. Se sulla superficie vi sono delle piccole macchiette basta semplicemente passarvi sopra del petrolio, in questo modo si creerà un vero e proprio strato protettivo. Se invece la ruggine vi sembrerà più estesa, il metodo di pulizia sarà più invasivo. Come prima cosa bisognerà passare della carta vetrata o una spazzola di ferro su tutta la superficie del letto e successivamente lavare con dell’acqua e detersivo, sciacquare abbondantemente e lucidare con dell’olio, dopo di ché è bene passare su tutta la superficie del petrolio per evitare che si ricrei la ruggine.

Continue Reading

Come togliere la muffa dai Mobili: I Consigli di Carlino Mobili Formia

rimuovere-muffa-mobili-formia

La muffa è un tipo di fungo che va ad aggredire qualsiasi superficie in quanto le spore di muffa si muovono liberamente nell’aria senza che noi le percepiamo. La muffa inizia a proliferare in ambienti umidi e soprattutto dove non vi è circolazione d’aria. E’ molto spiacevole scoprire che i nostri mobili sono stati attaccati dalla muffa ed è bene che vi si impegni immediatamente per toglierla. Ma come si toglie la muffa dai mobili in maniera definitiva?

CarlinoArreda è un’azienda che da anni si occupa della vendita di mobili Formia e dintorni, e quindi ogni mobile che possiede gli sta a cuore, per questo oggi vi propone una guida definitiva per eliminare la muffa dai mobili.

4 passaggi per eliminare la muffa definitivamente

Per prima cosa se i vostri mobili sono presenti in una zona umida è bene spostarli oppure inserire un deumidificatore all’interno della stanza in modo tale da evitare di nuovo che vengano attaccati dalla muffa.

1. Il primo passaggio è quello di pulire la muffa dei mobili all’aperto in modo tale da evitare che le spore rimangano in casa, oppure se non è possibile aprire porte e finestre in modo tale da ventilare la zona.

2. Il secondo passaggio prevede di controllare se la muffa è leggera o se sia in uno stato avanzato, se la muffa è presente in maniera leggera basta togliere la muffa con del sapone oppure con un panno inumidito e dell’alcool, ricordatevi sempre di indossare una mascherina e dei quanti, la muffa è molto rischiosa per la salute.

3. Se la muffa invece è in uno stato avanzato ovvero ha attaccato in maniera profonda il legno è necessario che l’intervento sia più invasivo. Dovrete carteggiare con la carta vetrata la superficie e aspettare qualche giorno che il legno prenda aria, al sole in quanto i raggi solari permettono l’uccisione delle spore.

4. L’ultimo passaggio è quello di applicare una cera che protegga il mobile già attaccato precedentemente dalla muffa, questo va a bloccare la crescita della muffa.

Per eliminare l’odore della muffa basta utilizzare del bicarbonato di sodio inserirlo nei cassetti e nell’armadio ( il bicarbonato è il grado di eliminare l’odore di muffa dai mobili di legno).

Continue Reading

Risparmiare sui costi dell’implantologia

dentisti costi bassi

Le cure dentali implantologiche hanno un costo e questo spinge molto spesso i pazienti a rivolgersi presso studi dentistici che praticano tariffe cosiddette “low cost”.

Tale scelta, nella maggior parte dei casi, si rivela quanto mai infelice a causa delle conseguenze che potrebbero scaturire a seguito di cure non del tutto professionali.

Quando si tratta della salute il risparmio potrebbe infatti rappresentare un danno ulteriore, in termini di cure conseguenti agli errori commessi da medici dentisti improvvisati, poco attenti alle più elementari regole di igiene, anche alla poca esperienza o all’uso di materiali non consoni.

Un fenomeno sempre più frequente è quello del turismo low cost verso quegli studi dentistici che propongono veri e propri “pacchetti vacanze-salute” specie nei paesi dell’est europeo, che uniscono anche le cure dentistiche e in particolare quelle implantologiche.
In quest’ultimo caso si avvalgono delle moderne tecniche di implantologia a carico immediato, che prevede tempi brevi per l’inserimento dei perni e della protesi fissa provvisoria.
I vantaggi apparentemente potrebbero essere tanti e non solo di tipo economico, ma anche di tempi brevi nel riottenere nuovamente denti fissi a costi molto più bassi rispetto agli studi dentistici in Italia.

I rischi dell’implantologia dentale low cost

dentisti costi bassiCome detto esistono dei rischi in cui i pazienti incorrono rivolgendosi a quei medici dentisti che propongono l’implantologia low cost.
Il primo e in assoluto quello più pericoloso, è di incorrere in infezioni del parodonto che possono presentarsi anche a distanza di anni e che portano alla necessità di estrarre gli impianti per le cure del caso.
Si tratta più precisamente della perimplantite, un’infezione delle ossa mascellari che provoca il progressivo assottigliamento prima dei tessuti molli e poi dell’osso, fino a scoprire i colletti e gli impianti stessi.
I costi per la cura delle infezioni parodontali e per un nuovo impianto vanno quindi ad aggiungersi a quelli sostenuti presso i dentisti dell’implantologia low cost.
Le cure dentistiche di qualsiasi tipo necessitano di una continuità nel tempo e non fanno eccezione quelle dell’implantologia dentale.
Il paziente, infatti, dovrà recarsi periodicamente dal proprio dentista di fiducia per i controlli del caso e anche per posizionare la protesi fissa definitiva dopo qualche mese, a seguito dell’avvenuta osteointegrazione dei perni.

L’implantologia dentale in Italia

In Italia il paziente ha la garanzia di essere curato da dentisti con un’alta professionalità, che seguono i protocolli di sterilizzazione e utilizzano materiali d’eccellenza, che assicurano un perfetto risultato funzionale e un eccellente risultato estetico, ma soprattutto la durata nel tempo. Anche in tal caso i tempi sono brevi, ma la qualità delle cure è nettamente superiore.
Spendere per la propria salute dentale vuol dire investire nel proprio futuro, senza bisogno di ulteriori cure per riparare agli errori di altri dentisti poco seri.

Continue Reading

Impianto a carico immediato pro e contro

sorriso estetico nuovo

Un tempo, quando un paziente perdeva uno o più denti si doveva affidare alle protesi mobili con problemi evidenti sia di masticazione che di scomodità nel portarle per lunghi periodi, per non parlare di quelli estetici: con i miglioramenti ortodontici apportati da nuove tecniche, si sono fatti notevoli passi avanti, in particolare, per tutte quelle legate alle protesi fisse.

Protesi fisse ed impianti dentali

Le protesi fisse su intera arcata, o su uno o più denti, si rendono possibili, grazie a degli impianti dentali, dove per impianto dentale si intende, l’inserimento di viti in titanio, su cui andranno fissati dei supporti, che faranno da base per le corone dentarie, normalmente in ceramica o porcellana.
Le tecniche su impianti a protesi fisse, sono state inizialmente, solo l’avanguardia per ulteriori sviluppi, che tutt’ora rendono migliore la vita di molti clienti, che si sottopongono a cure dentali complesse.

La tecnica di impianto dentale a carico immediato

sorriso estetico nuovoNormalmente, dopo aver fatto l’impianto, il cliente deve aspettare tempi abbastanza lunghi, nell’ordine dei sei mesi, prima della sistemazione della protesi fissa, questa difficoltà può essere superata dalla tecnica a carico immediato, che prevede l’inserimento di denti provvisori velocemente, anche in uno o due giorni.
Questo basterebbe già a definirne l’importanza, ma possiamo affermare che la tecnologia, ha sviluppato tecniche ulteriori a supporto, tali che, il carico immediato, rappresenta solo la base ,senza la quale però, molti dei passi avanti non si sarebbero potuti realizzare.

Benefici e controindicazioni della tecnica a carico immediato

Si tratta di un’operazione veloce nel complesso, considerando che tutto viene eseguito in poche ore e il cliente potrà avere denti provvisori con cui masticare, aspettando qualche mese per l’inserimento di quelli definitivi.

Per i pazienti con grossi problemi di atrofia dell’osso mascellare, la tecnica a carico immediato, permette di riuscire lo stesso ad inserire gli impianti, lavorando su parti di osso ancora integre, senza grossi disagi per chi se ne serve: questo fino a poco tempo fa non era possibile, e se non si trovava l’osso a cui legare l’impianto, si doveva ricorrere ad un trapianto dello stesso, prelevandolo da altre parti, operazione complessa e non semplice, specie in casi di complicazioni cardiache e malattie congenite.

Potremmo dire che questa tecnica ha portato solo vantaggi rispetto alla classica procedura di protesi dentale fissa, ovviamente dopo l’inserimento dei denti provvisori, sarà necessario un periodo, nel quale è bene masticare cibi non troppo impegnativi, e qualche problema di adattamento, superabile velocemente.
Per il resto, le controindicazioni legate a malattie cardiache o diabete, sono le stesse per la tecnica classica di impianto, così come le analisi da fare prima dell’intervento.

Continue Reading

Manicure e Pedicure: usare la tronchese rimuovi pellicine

tronchese-rimuovi-pellicine

La tronchese rimuovi cuticole è uno strumento utilizzato nei trattamenti di manicure e pedicure per rimuovere le pellicine, le cuticole e regolare le unghie. Per utilizzare alla perfezione tale attrezzo occorre disporre di una certa dimestichezza in maniera da evitare tagli o piccole ferite involontarie.

La manicure

La manicure è il trattamento di bellezza che consente di avere mani belle e lisce. Viene eseguito sia dalle estetiste professioniste che in maniera fai da te. Agire da sole non è difficile, occorre seguire solamente alcuni passaggi. Per prima cosa occorre lasciare le mani in acqua per qualche minuto, in modo da ammorbidire le unghie e le cuticole, facilitando pertanto le successive procedure. In seguito, occorre procedere al taglio delle unghie, provvedendo poi a limarle per smussare gli angoli. A questo punto, dopo avere spinto con un bastoncino in legno d’arancio le pellicine, impugnando in maniera ferma la tronchese, è possibile procedere al taglio che deve essere molto preciso, a ridosso del letto ungueale, favorendo così la successiva stesura dello smalto.

Pedicure estetica

La pedicure estetica è il trattamento che viene eseguito sui piedi in maniera da renderli belli e morbidi. In genere, per una praticità, si predilige tale cura di bellezza nei periodi estivi, in modo da potere sfoggiare i piedi con i sandali e le altre scarpe aperte. Dopo un pediluvio rilassante effettuato con sali da bagno appositi, o con un semplice detergente, con l’utilizzo della pietra pomice, o di una spugna abrasiva, si procede alla rimozione dei duroni e della pelle inspessita nella zona della punta o del calcagno. Con la tronchese, infine, si provvedono a tagliare via le cuticole collocate ai lati delle unghie.

Pedicure curativa

La pedicure curativa viene eseguita per eliminare dai piedi i calli, i duroni e le escoriazioni dolorose che non consentono di camminare in maniera agevole. In questa tipologia di trattamento con la tronchese è possibile rimuovere in maniera rapida le pellicine rimanenti in seguito all’utilizzo della spugna abrasiva in maniera da rendere il piede perfettamente liscio e morbido e prolungare dunque gli effetti benefici della pedicure.

Le pellicine, o per parlare in termini tecnici le cuticole, sono dei lembi di pelle situati intorno all’unghia, con la funzione di proteggerla dagli attacchi esterni. Purtroppo, salvo che in taluni fortunati casi, le cuticole tendono a cresce e a coprire una parte della superficie, conferendo un aspetto anti estetico alle unghie, per questo motivo si consiglia di eliminarle con l’aiuto della tronchese. Poichè tale operazione deve essere abbastanza precisa, onde evitare tagli e sanguinamenti, non bisogna oltrepassare la delimitazione della radice dell’unghia. Secondo alcuni, la tronchese deve essere utilizzata sporadicamente, in maniera tale da consentire alle pellicine di assumere, col tempo, la forma desiderata. Importante è l’idratazione, provvedendo ad applicare quotidianamente una ricca crema idratante sulle mani, oppure, per coloro che lo gradiscono, una goccia d’olio d’oliva da massaggiare accuratamente prima di andare a dormire.

La tronchese rimuovi pellicine, per effettuare una perfetta manicure o pedicure, viene venduta singolarmente o in set completi di tutti gli altri strumenti, all’interno di valigette portabili. Questa tipologia di attrezzature, compresi i ricambi, sono acquistabili anche online. Un e-commerce sicuro è ben fornito di prodotti e attrezzature estetiche, è il sito Pserviceweb, su cui è possibile trovare tutto quello che serve per manicure e pedicure.

 

Continue Reading

Gli integratori e il bodybuilding

integratori-bodybuilding

Facciamo chiarezza sul fatto che fare molta attività fisica concentrata soprattutto con i pesi non vuol dire per forza riempirici di integratori e di cibo dalla mattina alla sera.

Assumere integratori e sfondarsi di proteine, senza nessun conteggio calorico alla base o reale necessità non vuol dire più muscoli!
Una simile strategia, oltre a non dare in molti casi i risultati sperati, potrebbe addirittura rivelarsi controproducente, sia per la salute, che per il portafoglio.

Pensiamo ad esempio, alle proteine del siero del latte. Come tutti gli alimenti proteici, anche questo importantissimo ed efficace integratore, non può essere assorbito oltre una certa quantità, ma soprattutto se in eccesso, diventerà inevitabilmente grasso ed per un bodybuilder, vedere aumentare il grasso e non i muscoli, non è mai una buona idea.

Vediamo allora di stabilire alcune linee guida

  • inserire nel piano di integrazione alcuni periodi di scarico e sospendere l’assunzione di taluni integratori se necessario. Questo necessita una conoscenza degli integratori e dei loro principi attivi.
  • non assumere dosi eccessive o senza una reala conoscenza dei fabbisogni
  • adattare l’integrazione alimentare alla propria alimentazione ed al tipo di allenamento svolto.

Quali integratori scegliere?

  • Gli integratori più comuni che vanno bene piu o meno per tutti sono:
  • Maltodestrine, da assumere durante e alla fine dell’allenamento;
  • BCAA, da ssumere prima e immediatamente dopo l’allenamento;
  • Creatina,che si può assumere in modalità differenti o tutti i giorni in modo da assicurare le riserve muscolari.
  • Multivitaminico,consiglio di evitare qualsiasi tipo di carenza vitaminica fondamentale per ottenere buoni risultati in palestra, oltre ad aiutare a tenersi in salute e a rinforzare il sistema immunitario.
  • Arginina\citrulina ,è un aminoacido precursore dell’ormone della crescita e viene considerato essenziale solo nella prima parte della vita cioè sotto i 14 anni, in quanto l’organismo umano è in grado di produrlo autonomamente in quantità soddisfacenti per un adulto.
  • Proteine, consigliate come  post allenamento oppure come spuntino
  • I Pre-Workout sono una famiglia di integratori con la funzione di aumentare le energie durante gli allenamenti
  • Carnitina,utilizzata soprattutto per la definizione, rimane un integratore con buoni effetti  sulla performance sportiva.  Aiuta  ad accellerare la perdita di grasso durante la definizione,  migliorara la performance durante attività sportiva aerobica e contrasta l’accumulo di acido lattico e a preservare le scorte di glicogeno muscolare.

    Per ulteriori informazioni e approfondimenti visita il sito http://www.bodybuilding-natural.com/

Continue Reading

Formazione manageriale: i vantaggi di frequentare una business school

scuola di formazione manageriale

Il mondo del lavoro di oggi richiede competenze sempre più specifiche in ragione del fatto che si vanno sviluppando settori altamente diversificati e nuovi. Proprio per questa ragione, chi si accinge ad entrare nel mondo lavorativo deve farlo con l’adeguata formazione professionale. Ecco perché i giovani hanno la necessità di avere nel proprio curriculum una formazione manageriale specifica.

Business school: un’ offerta formativa di alta qualità

scuola di formazione managerialeChi desidera preparare al meglio il proprio futuro lavorativo ed avere una carriera di successo, oltre a scegliere la strada migliore da seguire deve chiedersi dove sia più proficuo studiare. Per questo motivo orientarsi verso una Business School è sicuramente una scelta determinante per il proprio futuro.

Una scuola di alta formazione manageriale offre una pluralità di programmi formativi adatti alle aspirazioni sia dei neolaureati che di coloro che sono già inseriti nel mondo del lavoro, come:

  • Global MBA (in lingua inglese)
  • Master full time (per amministrazione e controllo d’impresa)
  • Master Executive e Open Program (che hanno un format part-time o formula weekend), in un contesto internazionale che offre interdisciplinarietà, integrazione, dinamicità, internazionalità

Scuola di formazione: pianificare il proprio futuro

Frequentare una scuola di formazione non è solo una pianificazione del proprio futuro e della propria carriera, ma anche sinonimo di miglioramento per chi è già inserito nel mondo del lavoro e intende far proprie nuove competenze a fronte di un mondo in continua evoluzione.

La formazione manageriale apre le proprie porte non solo ai neolaureati che si accingono ad entrare nel mondo del lavoro e avvertono l’esigenza di avere, nel proprio bagaglio universitario tradizionale, nuove conoscenze, tecniche e strumenti, ma anche a giovani manager che sognano una brillante crescita professionale, executive e professionisti che intendono rafforzare la propria posizione o che vogliono costantemente aggiornarsi ed avere accesso a nuovi settori, aziende e istituzioni che vogliono aprirsi a nuovi orizzonti o cogliere nuove opportunità e sfide.

 

Business School in Italia: investire nel proprio Paese

Frequentare una Business School non significa necessariamente trasferirsi all’estero per implementare le proprie competenze e orientarsi ad una formazione manageriale multitasking, che permetta di acquisire quella flessibilità che è sempre più richiesta nel mondo del lavoro.

Chi vuole pianificare la propria carriera in Italia, ha a propria disposizione scuole di formazione manageriale di alto livello livello professionale che coprono un’ampia gamma di settori, quali marketing, risorse umane, finanza, tecnologia, turismo, imprenditorialità.

Bologna Business School: un esempio di alta formazione manageriale tutto italiano

La Bologna Business School è l’esemplificazione dei concetti qui spiegati. Si tratta della Business School dell’Università di Bologna, che propone servizi all’avanguardia per lo sviluppo personale e professionale in un contesto  innovativo.

Costituita da un team di professionisti, accademici e consulenti del panorama socio economico mondiale, è orientata alla formazione personalizzata e continuativa con programmi studiati sulle necessità degli utenti. Offre percorsi di studio che vanno dal Food and Wine alla Gestione d’impresa, dal Digital Commerce al Corporate Coaching, dal Sales and Marketing al Tourism and Events, con possibilità di borse di studio. Una struttura con aule multimediali, computer lab, sale studio, aula magna, palestra, orto, inserite nella splendida cornice dei 5000 mq di Villa Guastavillani.

Concludendo: investire nella propria formazione professionale significa investire nel proprio futuro e in quello del proprio paese, significa creare nuove opportunità ed essere in grado di vedere nuovi sbocchi, essere capaci di adattarsi con professionalità ai veloci cambiamenti di ogni settore, in un periodo storico in cui l’economia mondiale è in forte crisi e le possibilità lavorative spesso appaiono un traguardo quasi inafferrabile.

Continue Reading

Intervento di mastopessi a Bologna

Intervento di chirurgia al seno a Bologna

Mi sono sottoposta ad un intervento di mastopessi a Bologna circa un anno fa, e posso dire di esser stata pienamente soddisfatta dal lavoro che ha saputo compiere il mio chirurgo.

 

La mia esigenza di sottopormi ad un intervento di mastopessi

 

La mia scelta di sottopormi ad un intervento di mastopessi è stata molto ponderata: ero perfettamente consapevole di non aver più vent’anni, ma il seno costituiva pressochè l’unica parte del mio fisico che proprio non riuscivo ad accettare, e che danneggiava l’estetica di tutta la silhouette.

Non ho mai avuto il desiderio di sfoggiare un decolletè prosperoso, ma quando ho iniziato a notare una perdita di tonicità così evidente nel mio seno ho voluto rivolgermi ad un professionista esperto che potesse suggerirmi un intervento di qualità.

 

La scelta del professionista: un chirurgo estetico di Bologna

La mia scelta è ricaduta su un professionista di Bologna non solo perché questa città si trova nella mia regione, dunque ad una distanza relativamente breve della mia residenza: mi avevano parlato molto bene, infatti, delle cliniche di chirurgia al seno di Bologna, e anche i pareri relativi al medico chirurgo che ho scelto di contattare erano tutti decisamente positivi.

Fin dai primi incontri il medico è stato molto cordiale e mi ha ampiamente dimostrato la sua professionalità: sulla base delle analisi mediche effettuate mi ha comunicato che il mio seno era interessato da una ptosi mammaria di livello medio, di conseguenza vi erano tutti gli estremi per effettuare un intervento chirurgico.

 

Le illustrazioni del risultato che avrei potuto ottenere

 

Sono stata molto esigente nel pretendere di conoscere quali sarebbero stati i risultati al termine dell’intervento, cosa che consiglio di fare a tutte le donne che si rivolgono ad un chirurgo estetico per le necessità più disparate, e il professionista ha saputo soddisfarmi in modo molto esaustivo, presentandomi delle precise illustrazioni ricreate tramite appositi programmi informatici.

Mi sono sottoposta all’intervento, dunque, senza esitazioni, essendo fortemente desiderosa di eliminare questo inestetismo del mio fisico, e il risultato è stato ottimale.

 

Un ottimo risultato nella clinica specialistica di Bologna 

 

Il mio seno ha riacquisito tonicità ed è molto più armonioso, nel complesso tutta la mia silhouette sembra essere ringiovanita di molti anni; c’è da sottolineare, peraltro, che sebbene il chirurgo non sia assolutamente intervenuto sul volume della mammella, il mio seno sembra realmente essere più gonfio, proprio in virtù della tonicità che ha ritrovato.

Sulla buona riuscita dell’intervento, devo essere sincera, non ho mai avuto dubbi, l’unico timore che avevo era rappresentato dalla possibilità che potessero restare visibili, sulla pelle, delle cicatrici.

Anche da questo punto di vista i risultati si sono rivelati soddisfacenti: il chirurgo ha eseguito le incisioni seguendo le naturali pieghe cutanee, e osservando il seno è davvero impossibile intuire che sia stato sottoposto ad un intervento di chirurgia plastica estetica.

 

Consiglio una mastopessi a Bologna a tutte le donne interessate da ptosi mammaria

 

Mi sento assolutamente di consigliare gli interventi di mastopessi a tutte le donne interessate da ptosi mammaria: con un intervento di breve durata e per nulla problematico, anche per quanto riguarda le fasi di recupero post-operazione, è possibile restituire al proprio fisico un aspetto molto più piacevole e armonioso.

Allo stesso tempo, non posso che esprimere un parere positivo sui chirurghi estetici che operano a Bologna: la mia esperienza, come detto, è stata davvero positiva.

Continue Reading